“L’aggressione subita da una donna in vicolo San Giovanni a Bolzano è un fatto grave che richiede un’azione decisa e coordinata da parte di tutte le istituzioni coinvolte. E’ di qualche giorno fa la nostra denuncia della criticità della zona in galleria Grifone, in cui i furti nei negozi sono ormai quotidiani da parte di tossicodipendenti che diventano anche violenti. La sicurezza dei cittadini è una priorità assoluta e un dovere che abbiamo nei loro confronti” – così il consigliere provinciale Marco Galateo di Fratelli d’Italia. 

Le dichiarazioni del Sindaco Caramaschi, attraverso cui si è tentato di scaricare la responsabilità sull’esecutivo, guidato da Giorgia Meloni, insinuando che l’accadimento in questione fosse una conseguenza di una presunta cattiva gestione degli sbarchi, sono però inammissibili. Colpevolizzare il Governo è palesemente strumentale e non aiuterà a trovare soluzioni efficaci.

La situazione relativa agli sbarchi è complessa e sta richiedendo una risposta globale a livello europeo che sta maturando proprio grazie al lavoro internazionale del presidente Giorgia Meloni. Di conseguenza, attribuire la colpa di questo fatto al Governo non tiene conto della politica dei governi nazionali ed europei degli ultimi quindici anni. È importante oltretutto sottolineare come quelle forze politiche siano le stesse sostenitrici del Sindaco di Bolzano e si sono sempre mostrate propense a praticare una politica dell’accoglienza assolutamente senza controllo, problema che oggi il Governo ha ereditato e che sta fronteggiando per strutturare le politiche dell’immigrazione in modo totalmente diverso – Ѐ quanto dichiarato da Marco Galateo, Capogruppo di FDI in Consiglio della Provincia Autonoma di Bolzano e Regione Trentino-Alto Adige.

Il Sindaco Caramaschi fa bene oggi a revocare un alloggio comunale teatro di spaccio e prostituzione, ma avrebbe potuto farlo fin dall’inizio quando glielo chiedevano le proposte di buonsenso di Fratelli d’Italia. Deve farlo anche la Provincia con Ipes, come diciamo da anni. Oggi però non basta, il Comune dovrebbe rafforzare i controlli da parte della Polizia Municipale in tutto il centro, provvedere allo sgombero dei bivacchi e presidiare il territorio. Risulta infatti, oltre alle segnalazioni della Galleria Grifone e di vicolo San Giovanni, siano numerose le segnalazioni anche nella galleria di via Conciapelli (che porta in via Crispi), per bivacchi quotidiani di tossicodipendenti, senza ricevere nemmeno più gli interventi della Polizia Municipale. 

Nessuno ha la bacchetta magica, ma ognuno deve fare il proprio dovere, anche il Sindaco di Bolzano. 

Marco Galateo